padri nostri

Lawrence Ferlinghetti (Yonkers, New York, USA, 24 marzo 1919)

Loud Prayer (Beatitude Anthology, 1960)
Traduzione: Andrea Gaddini, 2010
Our father whose art's in heaven
hollow be thy name
unless things change
Thy wigdom come and gone
thy will will be undone
on earth as it isn't heaven
Give us this day our daily bread
at least three times a day
and forgive us our trespasses
as we would forgive those lovelies
whom we wish would trespass against us
And lead us not into temptation
too often on weekdays
but deliver us from evil
whose presence remains unexplained
in thy kingdom of power and glory
oh man.
Padre nostro che sfai nei cieli
Sia vanificato il tuo nome
A meno che le cose non cambino
Venga e se ne vada il tuo orregno
Non sarà fatta la tua volontà
Sulla terra, ché non è il cielo
Dacci oggi il nostro pane quotidiano
Almeno tre volte al giorno
Rimetti a noi i nostri debiti
Come noi vorremmo rimetterli a quelle bellezze
Che vorremmo fossero nostre debitrici
E non ci indurre in tentazione
Troppo spesso nei giorni feriali
Ma liberaci dal male
La cui presenza resta inspiegata
Nel tuo regno di potenza e gloria
E così via.

Jacques Prévert
(Neuilly-sur-Seine, Francia, 4 febbraio 1900 – Omonville-la-Petite, Francia, 11 aprile 1977)

Pater noster (da Paroles, 1946)
Traduzione: Andrea Gaddini, 2010
Notre Père qui êtes aux cieux
Restez-y
Et nous nous resterons sur la terre
Qui est quelquefois si jolie
Avec ses mystères de New York
Et puis ses mystères de Paris
Qui valent bien celui de la Trinité
Avec son petit canal de l'Ourcq
Sa grande muraille de Chine
Sa rivière de Morlaix
Ses bêtises de Cambrai
Avec son Océan Pacifique
Et ses deux bassins aux Tuileries
Avec ses bons enfants et ses mauvais sujets
Avec toutes les merveilles du monde
Qui sont là
Simplement sur la terre
Offertes à tout le monde
Éparpillées
Émerveillées elles-même d'être de telles merveilles
Et qui n'osent se l'avouer
Comme une jolie fille nue qui n'ose se montrer
Avec les épouvantables malheurs du monde
Qui sont légion
Avec leurs légionnaires
Aves leur tortionnaires
Avec les maîtres de ce monde
Les maîtres avec leurs prêtres leurs traîtres et leurs reîtres
Avec les saisons
Avec les années
Avec les jolies filles et avec les vieux cons
Avec la paille de la misère pourrissant dans l'acier des canons.
Padre Nostro che sei nei cieli
Restaci
E noi ce ne resteremo sulla terra
Che certe volte è così bella
Con i suoi misteri di New York
E poi i suoi misteri di Parigi
Che valgono bene quelli della Trinità
Con i canaletti dell'Ourcq
E la grande muraglia cinese
E il fiume di Morlaix
Le cappellate di Cambrai
Con l'Oceano Pacifico
E le due vasche delle Tuileries
Con i bravi bambini ed i cattivi soggetti
E tutte le meraviglie del mondo
Che sono là
Semplicemente sulla terra
Offerte a tutti
Sparpagliate
Meravigliate loro stesse di essere delle tali meraviglie
E che non osano confessarselo
Come una bella ragazza nuda che non osa mostrarsi
Con le orrende sventure del mondo
Che sono legioni
Con i loro legionari
Con i loro torturatori
Con i padroni di questo mondo
I padroni con i loro preti i loro traditori e i loro sgherri
Con le stagioni
Con gli anni
Con le belle ragazze e con i vecchi coglioni
Con la paglia della miseria che marcisce nell'acciaio dei cannoni.
mi scuso per eventuali errori nelle traduzioni:
per comunicare con me per correzioni e/o commenti,
scrivetemi

pagina creata il: 6 marzo 2010 e aggiornata il: 8 marzo 2010